Torna in Homepage

ChiroSicurezza

Logo ChiroSicurezza

Biosicurezza a Fior Fiore di Pelle

Coronavirus Docet. La gestione consapevole della biosicurezza è una questione di… etichetta

Coronavirus Docet
La gestione consapevole della biosicurezza è una questione di… etichetta

Salus in manu est: dopo la vaccinazione “NO COVID” non trascurare mai l’igiene personale

Salus in manu est:
dopo la vaccinazione “NO COVID” non trascurare mai l’igiene personale

Purell® si laurea marchio beniamino del pubblico in corso di Covid-19

Purell® si laurea
marchio beniamino del pubblico
in corso di Covid-19

Un American Dream lungo tre generazioni

Un American Dream lungo tre generazioni

Disinfezione delle mani

Quando dalle mani sfugge il… Senno-di-Poi

ChiroSicurezza. Il racconto di una parola visiva.

Purell®. Biosicurezza in mani sicure.

GOJO Antimicrobial Plus Foam Handwash

GOJO Antimicrobial Plus Foam Handwash®

Dispenser Purell e Gojo

Oltre il contenuto di servizio: il Dispenser della Piattaforma Purell® Advanced ADX comunica valore

Tanti sono i gel.
Uno solo è Purell®

LE MANI PARLANO CON UN LINGUAGGIO SEGRETO

Le mani “parlano”. In ogni gesto che facciamo parlano di noi, comunicano il nostro stato d’animo, sono legate alla nostra sfera più intima. Se siamo agitati, felici, arrabbiati… il movimento delle nostri mani ne è rivelatore. Imparare a leggere questo linguaggio non verbale ci permette di scoprire molto anche degli altri, dell’interlocutore che abbiamo davanti.

Gesto - Alt

Palmo della mano alzato verso qualcuno: suggerisce a una persona di fermarsi. È un gesto che mette a disagio, significa che non abbiamo più voglia di ascoltarlo, perciò gli intimiamo di fermarsi e smettere di parlare.

Gesto - Ma che vuoi

Dita unite con la mano rivolta verso l’alto e il polso che oscilla verso la propria spalla: esprimono il disappunto di una persona che non comprende quello che gli sta comunicando la persona di fronte, “Ma cosa stai dicendo? “.

In alcune situazioni il significato è più minaccioso e viene rivolto verso l’interlocutore in maniera aggressiva, quasi di sfida.

stretta di mano

Stretta di mano con il palmo rivolto verso il basso: comunica potere e autorità.
Stretta di mano con il palmo rivolto verso l’alto: esprimono timore e passività all’interlocutore.
Stretta di mano “molle”: soggetto disinteressato e dalla personalità sfuggente.
Stretta di mano doppia (“a sandwich”): si fa con entrambe le mani ed è un gesto di grande affetto.

Gesto ok

Palmo della mano aperta, pollice e indice che si toccano e formano un cerchio, le altre dita dritte.
Il gesto esprime approvazione, significa che quello chiesto o detto dall’interlocutore va bene, ossia è tutto ok.

LA GESTUALITÀ ITALIANA FAMOSA IN TUTTO IL MONDO

Gli italiani, veraci anche nel linguaggio non verbale! Siamo un popolo che gesticola molto e questo muovere e agitare le mani con animosità mentre parliamo, come per amplificare ciò che vogliamo comunicare,  è conosciuto in tutto il mondo. L’esagerata gestualità è uno degli stereotipi più noti e diffusi sugli italiani.

Gestulaità Italiana: Mani congiunte al petto

Mani congiunte al petto: gesto che indica partecipazione accorata di tutto il proprio sentire a quello che si sta dicendo. Posa enfatica che tende a sottolineare stati in cui si afferma la propria innocenza oppure si perora una propri causa o richiesta.

Mani con indice e mignolo alzato: le corna. Gesto popolare italiano dal doppio significato.

Se rivolto a un uomo è offensivo perchè viene utilizzato per fargli sapere che la moglie/compagna lo tradisce (“cornuto”).

Se le corna invece sono verso il basso, ha un significato scaramantico “Uocchio e maluocchio” .

Alberto Sordi

Mano con palmo rivolto verso l’alto a indicare una persona o una situazione, utilizzato per esaltare in senso negativo l’indignazione suscitata da un interlocutore o una scena alla quale si sta assistendo.

Gesto italiano

Gesto accorato con braccia aperte e mani rivolte verso chi ci sta venendo incontro. 
Le mani rivolte verso la persona che si avvicina, esprimono lo stupore inatteso e pieno di gioia di trovarsi di fronte proprio chi non ci si aspettava di incontrare. Sembrano dire: “Ma guarda chi si vede!”. Le braccia aperte accolgono e invitano a un abbraccio.

Vuoi ricevere la newsletter bimestrale sulla ChiroSicurezza?