Francia, 2 Giugno 2017: Unitec debutta sulla “pelouse” dell’École nationale vétérinaire (ENV)

Francia, 2 Giugno 2017: Unitec debutta sulla “pelouse” dell’École nationale vétérinaire (ENV)

A Nantes Unitec ha continuato il suo percorso di internazionalizzazione partecipando al Convegno “Nouvelles approches de la biosécurité en élevage avicole” promosso da Antigerm Food Safety  durante il quale sotto l’egida del Professor Jean Luc Guérin è stato fatto il punto della situazione sui focolai di influenza aviare e di alcune  patologie ri-emergenti (tenosivite virale) che hanno messo recentemente messo in ginocchio l’avicoltura transalpina e tanto preoccupano ancora la filiera di produzione.
Tra il 28 Novembre 2016 e il 18 Aprile 2017 in Francia, in particolare nelle Prefetture del Sud-Ovest, roccaforti gastronomiche del “foie gras”, sono stati denunciati 485 focolai di virus influenzali ad alta patogenicità di cui più dell’80% dei casi nei palmipedi: un situazione di emergenza che evoca a veterinari e produttori avicoli italiani lo scenario apocalittico di Inizio Nuovo Millennio quando per la prima volta in Europa il virus influenzale si introdusse in tipologie di allevamento intensivo. Sul quadro patologico hanno indubbiamente pesato mancanza di tempestività e capacità di diagnosi differenziale con l’aggravante della latitanza anche di minime misure di biosicurezza (es. disinfezione degli automezzi : tuttavia, anche concomitanti fattori meteorologici (es. la tempesta “Leiv” in duplice accoppiata con la depressione “Marcel” quando le raffiche di vento fischiavano a oltre 114 km/h) hanno fatto la loro parte contribuendo a far quasi raddoppiare la velocità di diffusione del virus sul territorio fino a 7.8 km per settimana nel giro di soli 15 giorni. Cartografia supportata da algoritmi per la previsione spazio-temporale della diffusione del rischio sanitario sul territorio, imposizione obbligatoria delle procedure di biosicurezza in allevamento (previa la validazione delle attrezzature di applicazione di detergenti e disinfettanti) con regolare verifica dei Servizi Veterinari di Stato sono alcune delle azioni prioritarie prese in considerazione per fare fronte ad un’eventuale nuova situazione di emergenza, che risulterebbe pregiudiziale per l’intero comparto produttivo.

Jurassic Mark